Agorà: l’app TrueScreen può contrastare la diffusione delle fake news

La raccolta delle prove è un grande problema quando si tratta dei crimini di guerra a causa della diffusione delle fake news. Gli indizi raccolti spesso si ritengono inaffidabili e insufficienti, in quanto includono foto e video manipolati.

Generare e diffondere fake news ma anche deep fake di alta qualità è oggi assai più semplice e per questo si inizia a pensare a delle soluzioni. Soprattutto pensiamo ai casi in Ucraina dove, in piena guerra, non si riescono a garantire tutte le tutele legali necessarie per gli eventuali crimini avvenuti, molte vengono infatti sospese.

Servirebbero pubblici ministeri indipendenti che possano accogliere le prove, gli indizi, le fotografie, in un clima diverso da quello che attualmente viene percepito in un tribunale di guerra. Questa una delle soluzioni proposte da Luigi de Magistris, ex magistrato italiano, durante una puntata di Agorà, programma televisivo italiano di approfondimento politico e sul territorio, in onda su Rai 3.

Come riesce TrueScreen a contrastare le fake news?

Trattando il problema delle fake news in tempi di guerra (ma non solo), Agorà ci ha dato l’opportunità di condividere la nostra proposta come soluzione: uno strumento, un’app, accessibile capace di contrastare la disinformazione che dilaga a causa delle fake news.

Nel servizio conosciamo l’app TrueScreen, oltre che i fondatori della startup, gli sviluppatori e gli altri membri del team d’eccezione che lavorano nell’headquarter TrueScreen, Spazio01.

Raccontiamo come e perché possiamo “restaurare” la fiducia nei media digitali prevenendo la diffusione di file multimediali alterati. In particolare sulle fake news e la disinformazione, interviene il co-founder e CEO TrueScreen, Fabio Ugolini:

“Stiamo avviando dialoghi con associazioni e professionisti presenti sul territorio ucraino: il nostro obiettivo è fornire gratuitamente la nostra tecnologia al fine di garantire l’autenticità di foto e video, in modo tale da ostacolare fake news e propaganda.”

Mentre Giuseppe Travasoni, co-founder e CTO TrueScreen spiega in semplici parole come TrueScreen protegge i contenuti e li rende autentici e immodificabili:

“La nostra tecnologia consente di proteggere il contenuto dal momento in cui viene prodotto creando di fatto un ambiente sicuro e inattaccabile dall’esterno.”

Gestire la raccolta prove con TrueScreen e prevenire le fake news

Ogni contenuto acquisito viene certificato con valore legale, garantendo così autenticità e immodificabilità.
Proteggiamo la verità con TrueScreen.

Contattaci ora

Utilizza il form per qualsiasi richiesta di approfondimento.
Scopri come TrueScreen può rispondere alle tue esigenze.

Potrebbero interessarti…