Il valore delle immagini e dei video: i rischi nella zero-trust era

Nell’era digitale, le immagini e i video rappresentano i veicoli più potenti per fornire e trasmettere valore, significato e identità in pochi istanti e in scala globale.
In questo contesto, la presenza digitale di imprese, influencer, celebrità, continua a moltiplicarsi e ad essere monetizzata suscitando, di conseguenza, anche tra la gente “comune”, il desiderio di trovare un proprio spazio online.

Tuttavia, l’enorme valore di cui si riveste l’autenticità visiva nell’economia digitalizzata espone tutti a un alto rischio di abusi d’immagine a causa della diffusione dei cosiddetti “synthetic media”, letteralmente “media sintetici”, noti anche come media generati dall’IA o, più comunemente, come deepfake.

Synthetic media è un termine inglese utilizzato per indicare, in generale, la manipolazione e la produzione artificiale di dati e file multimediali con mezzi automatizzati, in particolare attraverso l’uso di algoritmi di intelligenza artificiale, quasi sempre con lo scopo di ingannare le persone o di modificare il significato originale del contenuto.

La zero-trust era: la mancanza di fiducia nel mondo digitalizzato

Il mondo digitale si muove sempre più velocemente verso un paradigma a fiducia zero in cui i synthetic media, come il famoso deepfake di Zelensky mostrato nella clip di seguito, sono sempre più presenti e, purtroppo, sempre più difficili da distinguere dai contenuti autentici.

Nel frattempo, oltre alle nuove piattaforme di AI text-to-image come DALL-E 2 (con cui chiunque può creare immagini fotorealistiche in pochi minuti, digitando brevi descrizioni di ciò che vuole rappresentare), prendono piede anche i generatori text-to-video di Google, Imagen Video e Phenaki, e l’imminente “Make-A-Video” di Meta, dimostrando come sia le sintesi text-to-image che text-to-video sono destinate a diventare onnipresenti online. Ci si interroga quindi riguardo all’adeguata preparazione di fronte a queste nuove sfide, sia del settore privato che dell’economia digitale globale.

È anche da sottolineare come quest’ultima abbia effettivamente creato un ambiente troppo permissivo in cui chiunque può alterare video e immagini per ingannare a fini personali. Finché le piattaforme online non prenderanno provvedimenti per distinguere i “media sintetici” da quelli autentici, gli utenti e i marchi dovranno proteggersi perseguendo nuove tecnologie e strategie che restaurino la fiducia nel mondo digitale.

Inoltre, le attuali pratiche di moderazione dei contenuti sui social media, dove immagini e video hanno un valore enorme, non controllano la relativa autenticità. Ad oggi, le piattaforme utilizzano algoritmi e rilevamenti manuali per segnalare e rimuovere il linguaggio volgare e le immagini ritenute offensive, ma non si assumono la responsabilità di verificare se i contenuti sono autentici o sintetici.

Contenere i rischi dei synthetic media con un’app

La sempre più alta volatilità e la fallacia delle informazioni presenti online impone, dunque, di avere a disposizione strumenti utili alla cristallizzazione istantanea che possano comprovare l’autenticità e l’origine del contenuto.

Rendere questa pratica accessibile a tutti, è missione dell’azienda TrueScreen che mette a disposizione strumenti che garantiscono non solo l’autenticità ma anche l’immodificabilità dei file multimediali grazie alla certificazione in tempo reale con valore legale.

L’app TrueScreen unisce le migliori tecnologie e pratiche in ambito cybersecurity e le mette in mano anche a chi non ha competenze nel settore permettendo di certificare in tempo reale qualunque contenuto acquisito con un dispositivo mobile (foto, video, screenshot, audio, chat, documenti).

Questo metodo d’acquisizione innovativo consente di ottenere, raccogliere e archiviare contenuti autentici e immodificabili in maniera semplice e intuitiva con un’app disponibile sui sistemi iOS e Android: ogni utente ha così la possibilità di collezionare evidenze digitali certificate e di condividerle velocemente.

Questi file, infatti, risultano spesso utili in diversi ambiti per comprovare fatti o eventi, anche di fronte a un tribunale. Per questo TrueScreen li rende prove incontestabili con valore estremo valore probatorio applicando un sigillo digitale e una marca temporale.

Contattaci ora

Utilizza il form per qualsiasi richiesta di approfondimento. Scopri come TrueScreen può rispondere alle tue esigenze.

Potrebbero interessarti…